Commercio & Autorizzazioni

Tutte le colture geneticamente modificate (OGM) passano attraverso un rigoroso sistema di autorizzazioni prima di essere immesse sul mercato europeo. Questo sistema vale tanto per i prodotti agricoli coltivati nei Paesi extraeuropei quanto per le sementi destinate alla coltivazione nell’UE. Tutte le autorizzazioni sono precedute da un'accurata valutazione di sicurezza da parte dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA), seguita da un iter politico che coinvolge la Commissione europea e gli Stati membri.

ARCHIVES

Regolare gli organismi ottenuti con il genome editing come gli Ogm ha conseguenze negative per l'agricoltura, la società e l'economia

Riportiamo e traduciamo l'appello lanciato con un comunicato dagli scienziati di tutta Europa, rappresentanti di 88 centri e istituti di ricerca per chiedere un’azione dell’UE volta a salvaguardare le moderne tecniche di selezione vegetale per un’agricoltura sostenibile.  [...]

L’opinione sul report “Le sfide che attendono agricoltura e il settore della ricerca vegetale nella UE”

Cari lettori, le sfide che gli agricoltori affrontano per aumentare in modo sostenibile la produzione nell’UE sono sostanziali. Il clima politico nell’UE e le connesse decisioni regolatorie e di policy hanno portato a un ridotto accesso alle moderne tecniche agrarie, contribuendo a una produttività agricola e uno sviluppo economico stagnante. [...]

FACTSHEETS/INFOGRAPHICS

Il gap proteico dell'UE: politiche di commercio e Ogm

La nuova Politica agricola comune dell'Unione europea è attesa per definire una strategia ambiziosa volta a promuovere coltivazioni proteiche, purché riducano la dipendenza da fonti esterne. Questa nuova brochure di EuropaBio evidenzia come il commercio di piante Ogm resterà vitale per assicurare una filiera sostenibile di proteine. Colmare il ‘gap proteico’ richiederà una non-discriminazione nel commercio e investimenti in ricerca e innovazione in patria. Scarica il documento al link sottostante.

La decisione della Corte potrebbe escludere l’Europa dai benefici dell’editing genetico

25 luglio 2018, Bruxelles: Rispondendo alla decisione di oggi della Corte di Giustizia dell’UE sugli organismi ottenuti con mutagenesi (Caso C-528/16), il segretario generale di EuropaBio John Brennan ha evidenziato le preoccupazioni dell’industria sulla sentenza. Ha ammonito che, in assenza di una maggiore chiarezza giuridica in quest’area, l’Europa potrebbe perdere significativi benefici su alcune applicazioni dell’editing genetico.  [...]

Per rafforzare la fiducia nella sicurezza alimentare, promuoviamo la scienza

Proposta della Commissione europea relativa sulla trasparenza e la sostenibilità della valutazione del rischio dell’UE nella filiera alimentare[1] [...]

PRESS RELEASES

L’UE deve reintegrare la scienza nella valutazione della sicurezza degli OGM ed eliminare i test non necessari sugli animali

Bruxelles , 17 aprile 2018 – A seguito dei risultati dei progetti di ricerca europei GRACE, G-TwYST e GMO90+, presentati la scorsa settimana, Beat Späth, direttore delle biotecnologie agricole di EuropaBio, ha chiesto l’abolizione dei test non necessari sugli animali. “Alla luce delle chiare prove scientifiche, l’interferenza politica nella valutazione del rischio degli OGM deve fermarsi” ha affermato Späth. “Se l’UE vuole davvero essere coerente con la sua stessa legislazione che mira a cambiare, ridurre e migliorare l’impiego di animali per scopi scientifici – e con la sua politica di seguire la scienza, i test sugli animali, fonte di sprechi e superflui, non dovrebbero più essere richiesti”. [...]

FACTSHEETS/INFOGRAPHICS

La politica scavalca la scienza?

La vignetta di EuropaBio sulle regole dell'UE

FACTSHEETS/INFOGRAPHICS

I benefici del commercio di colture OGM per la filiera agroalimentare europea

Nell'Unione Europea usiamo la soia per nutrire le nostre mucche, i maiali e i polli, e così per produrre latte e uova di alta qualità. Quasi tutta la soia viene fornita dal Sud e dal Nord America, paesi in cui l’adozione della tecnologia GM supera il 90%. Se ostacoliamo il commercio di soia destinata ai mangimi, rischiamo di perdere i nostri mercati di esportazione per i prodotti zootecnici di nostra produzione.

FACTSHEETS/INFOGRAPHICS

Le colture OGM in Europa: stiamo ai fatti!

Sapevi che sono oltre 18 milioni gli agricoltori che hanno seminato OGM in tutto il mondo nel 2016? Più di tutti gli agricoltori europei messi insieme. Scopri tutti i dati!

VIDEOS

Il punto di vista degli agricoltori sulle biotecnologie

Il punto di vista degli agricoltori e il loro rapporto con l'innovazione e le biotecnologie nella testimonianza di Deborah Piovan a a TEDxRovigo (Fonte: TEDx Talks su Youtube)

VIDEOS

Il punto di vista degli allevatori

Ascolta l'intervista a Matilde Moro, direttrice tecnica dell'associazione spagnola di produttori di carne bovina (sottotitoli in Italiano). Fonte: canale Youtube dell'Informatore Agrario.

VIDEOS

OGM: diritto di seminare, diritto di fare ricerca (video)

Silvano Dalla Libera (Futuragra) spiega le differenze tra mais OGM, convenzionale e biologico. Il Prof. Eddo Rugini (Università della Tuscia) racconta della distruzione dei campi sperimentali ordinata dal Ministero dell'Agricoltura e della fine di 30 anni di ricerca sulle biotecnologie vegetali in Italia.

VIDEOS

OGM, il paradosso italiano: coltivare sì, importare no

 

VIDEOS

La legislazione italiana in materia di OGM

Una serie di contributi sul ruolo della politica nel dibattito sugli OGM in Italia