Scienza & Sicurezza

L'UE smonta ancora l'allarme Seralini, ma mantiene i test obbligatori sugli animali

Hanno senso gli studi obbligatori sul nutrimento degli animali per l'importazione di Ogm? La risposta, in breve, è no. Nel 2012 il professor Seralini dichiarò che il mais Ogm provoca il tumore nei ratti. L'accusa aprì le prime pagine con una "manipolazione di scienza e media meticolosamente preparata", come ha denunciato Le Figaro nel luglio 2018. Questa disinformazione condusse a una diffusione di paure infondate persino maggiore nel pubblico in Francia e oltre e portò direttamente l'Unione Europea a imporre studi sull'alimentazione degli animali per autorizzare l'importazione di Ogm.

Ora i risultati di due studi indipendenti finanziati dall'UE confermano la mancanza di effetti negativi del mais Ogm, e il fatto che non ci sono basi scientifiche per gli studi obbligatori sul nutrimento degli animali, previsti dalla legislazione dell'Unione. I rinvii non necessari e le spese nelle procedure, il superfluo uso degli animali, deve finire finalmente. Leggi altro da EuropaBio e dal Dr. Julian Little di Bayer, così come su Alliance for Science. L'argomento è stato trattato anche dall'associazione francese di biotecnologia AFBV con un comunicato stampa e su altri media francesi, incluso ContrepointsFrance Agricole ed Enviscope.


Click to view

Share