Coltivazione & Benefici

Come gli Ogm ci aiutano a ridurre lo spreco alimentare e il suo impatto ambientale

Traduciamo e riportiamo l'articolo di Kate Hall, direttore del Council for Biotechnology Informationpubblicato su GMO Answers.

Gli Ogm ricoprono un ruolo importante nel migliorare la sicurezza alimentare, aiutando a ridurre lo spreco di cibo. Un esempio sono le patate Ogm, che sono anche meno predisposte a imbrunire e alla comparsa dei punti neri.

Produrre cibo sufficiente per nutrire una popolazione globale in crescita, limitando al tempo stesso il nostro impatto sull'ambiente è senza dubbio una delle più grandi sfide di questo tempo. Ridurre la perdita e lo spreco di cibo è e continuerà ad essere una parte importante della soluzione.

Oggi produciamo cibo più che sufficiente per nutrire tutti sul pianeta, ma quasi 800 milioni di persone nel mondo soffrono ancora la fame. Perché? Una delle ragioni, secondo la Food and Agriculture Organization (FAO), è che un terzo del cibo prodotto globalmente per il consumo umano - approssimativamente 1.3 miliardi di tonnellate all'anno – viene persa o sprecata.

Lo spreco di cibo ha anche serie implicazioni ambientali, per l'enorme consumo di acqua, energia, terra e altre risorse utilizzate per ottenerlo. L'Environmental Protection Agency (EPA) stima che negli Stati Uniti il cibo sia la singola categoria più grande di rifiuto nelle discariche, dove marcisce e produce metano, un gas serra con un potenziale di riscaldamento globale di 21 volte rispetto al diossido di carbonio. Per guardare la cosa in prospettiva, approssimativamente il 31%, 60.3 milioni di tonnellate, della fornitura di cibo negli Usa viene sprecata ogni anno, contribuendo al 18% delle emissioni totali di metano delle discariche.

La portata del problema è enorme, ma ciò che le persone potrebbero non capire è che le varietà Ogm possono spostare l'ago della bilancia, riducendo l'inutile spreco di cibo e aiutando gli agricoltori a minimizzare le perdite conservando risorse, permettendo loro di produrre più cibo usando meno terra. 

Per capire il ruolo che gli Ogm possono giocare nel migliorare la sicurezza alimentare e la sostenibilità nel nostro sistema globale alimentare, è utile dare più da vicino un'occhiata ad alcuni motivi dietro lo spreco e la perdita di cibo.

Il dilemma estetico

Putroppo, gli standard irreali di bellezza e perfezione cosmetica diventati pervasivi in molti aspetti della nostra cultura, si estendono alla nostra relazione con il cibo. Ci aspettiamo e accettiamo solo frutta e verdura che sembrano perfetti con il risultato che enormi quantità di prodotto fresco finiscono nella spazzatura ogni anno.

Secondo la FAO, quasi metà di tutta la frutta e la verdura prodotta viene sprecata. Gli Ogm hanno consentito agli agricoltori di coltivare varietà resistenti ad alcuni minori problemi estetici che portano consumatori e venditori a scartare ogni anno milioni di tonnellate di cibo nutriente.

Grazie alla biotecnologia, ora ci sono mele Ogm approvate per il consumo che non imbruniscono e restano senza lividi. Ci sono anche patate Ogm con meno punti neri, o che si imbruniscono e si ammaccano in misura inferiore, con meno consegne in discarica.

Prodotti persi

Negli Stati Uniti il 20-25% stimato di tutte le varietà viene perse a causa di erbe infestanti, insetti, fitopatogeni e altre cause dopo il raccolto. Nel mondo in via di sviluppo, è persino peggio con il 40-50% perduto di tutte le coltivazioni. Gli Ogm aiutano gli agricoltori ad aumentare le rese proteggendo le piante che diversamente andrebbero perse per questi problemi, o per condizioni idriche estreme come le siccità.

Nei paesi in via di sviluppo, dove le risorse per controllare effettivamente le erbe infestanti e gli insetti sono spesso limitate, le qualità Ogm, come la resistenza agli insetti e la tolleranza agli erbicidi, hanno aumentato sostanzialmente la resa. Uno studio recente pubblicato da PG Economics ha mostrato che dal 1996 al 2014, la biotecnologia vegetale ha consentito l'aumento della produzione globale di germi di soia per almeno 175 milioni di tonnellate, di mais per quasi 355 milioni di tonnellate, di cotone per 27 milioni di tonnellate e di colza per 10 milioni di tonnellate.

I caratteri geneticamente modificati possono anche aiutare gli agricoltori a produrre varietà più resistenti a condizioni climatiche estreme. Negli anni recenti molti disastri climatici hanno danneggiato nel mondo produzioni agricole regionali. Uno studio recente, pubblicato su Nature, ha scoperto che siccità e calore estremo hanno ridotto le rese agricole per ben il 10% fra il 1964 e il 2007. Hanno anche notato un danno maggiore del 7% causato dalle siccità più recenti e fino all'11% in più nei paesi sviluppati rispetto a quelli in via di sviluppo.

Oggi, con gli sviluppi nella biotecnologia agricola, gli Ogm come il mais resistente alla siccità possono aiutare gli agricoltori a ridurre le perdite associate a eventi climatici di questo tipo.

Lo spreco e la perdita di cibo è una grande sfida, che richiede collaborazione, coordinamento e impego da parte di molti attori globali per migliorare la nostra sicurezza alimentare e per ridurre i danni ambientali associati allo spreco di cibo. Gli Ogm possono fare molto per aiutare, ma mentre continuiamo a lavorare poer una soluzione, è importante ricordare che tutti abbiamo un ruolo nel ridurre lo spreco e conservare le nostre risorse naturali.


Share