Commercio & Autorizzazioni

Centri di ricerca europei di Bioscienze e Life Science uniti contro la decisione della Corte UE

In un comunicato stampa e in una lettera pubblicati il 24 ottobre da scienziati di spicco di tutta Europa, oltre 85 centri di ricerca e istituti di bioscienze e del life science hanno lanciato un appello unitario per un’azione dell’UE volta a salvaguardare le moderne tecniche di selezione vegetale per un’agricoltura sostenibile. Sostengono che una recente sentenza della Corte Europea di Giustizia, le cui ricadute impattano sulle moderne tecniche di genome editing di mutagenesi, potrebbe portare a un bando de facto della selezione vegetale innovativa, privando gli agricoltori europe da una nuova generazione di specie più resistenti ai cambiamenti climatici e nutrienti. Chiedono un nuovo quadro normativo che valuti le nuove varietà sulla base dei dati scientifici.

La nuova lettera segue una quantità di altre dichiarazioni di istituti di ricerca europei successivi alla decisione della corte, così come una recente lettera aperta ai commissari europei per l’Agricoltura, la Ricerca e il Lavoro e la Crescita da parte di scienziati francesi e tedeschi.

Un fatto sembra certo, l’intera comunità scientifica sembra convinta che la recente decisione della Corte europea di Giustizia fermerà l’innovazione agricola europea nella selezione varietale se non verrà intrapresa nessuna specie di azione politica. Le conseguenze per la nostra società e l’economia, compresa la sicurezza alimentare, potrebbero essere enormi, se non affrontate.

Per altre informazioni, consulta:

Comunicato stampa e lettera firmata da scienziati di spicco di tutta Europa, oltre alla notizia riportata dalla stampa.

La lettera aperta ai commissari europei  sulla sentenza della Corte europea di Giustizia, da parte dell’Association Française des Biotechnologies Végétales (AFBV) e la tedesca Wissenschaftlerkreis Grüne Gentechnik.

Comunicato stampa di EuropaBio  sulla sentenza della Corte.

La dichiarazione dell’ESA, European Seed Association  sulla decisione della Corte

Biogenetica nel Regno Unito: un ambiente normativo per massimizzare il vantaggio per l’economia britannica nel post Brexit


Share